giovedì, settembre 07, 2006

Mutui per lavoratori a tempo determinato (Giovani)

Nonostante gli italiani siano noti come popolo di grandi mammoni, il 19 novembre la Banca di Roma ha annunciato a spron battuto il lancio dei mutui ai giovani.
La grande novità dell'Istituto di Credito è la possibilità di concedere mutui anche ai lavoratori a tempo determinato ormai sempre più numerosi (i dati sostengono che su ogni 100 nuovi posti di lavoro i contratti atipici ne rappresentano il 40%).

La notizia ha ovviamente ottenuto ottimi riscontri, dato che la possibilità di acquistare una casa è un desiderio molto diffuso, nonostante i prezzi degli immobili siano sempre più elevati. Probabilmente lo stesso Istituto non aveva previsto un numero così elevato di richieste, difatti il sito della Banca di Roma di giorno è praticamente inaccessibile (a causa del sovraccarico di utenti).

Quali requisiti occorre possedere per accedere a questo tipo di mutuo?
Banca di Roma ha stanziato 500.000.000 di euro per questi mutui, i cui destinatari sono i giovani fino ai 35 anni, che abbiano in corso un contratto a tempo determinato al momento della domanda e che abbiano avuto un' attività lavorativa di almeno 30 mesi nell'ultimo triennio. Altro requisito è un rapporto rata reddito (comprensiva di altri finanziamenti in corso) non superiore al 35%. Si può ottenere un mutuo fino a 150.000 euro con durate da 10 a 15, 20, 25, e 30 anni scegliendo fra il tasso fisso 5,03% per il decennale fino 6,18% per il trentennale.

Facendo richiesta entro il 28 febbraio sul www.bancadiroma.it o presso una filiale, si dovrebbe ottenere una risposta entro 3 giorni, ma visto lo stato del sito, forse conviene presentarsi fisicamente in Banca…

Invece per coloro che hanno la fortuna di avere un lavoro a tempo indeterminato, possono fare richiesta su Ing Direct: il sito è perfettamente funzionante e che con Mutuo Arancio la Zucca propone tassi molto competitivi.

[Fonte: GruppoAmiche.it]

Altri requisiti sono:

- condizione lavorativa: sussistenza del rapporto di lavoro alla data della domanda di mutuo;
- attività lavorativa complessiva (a carattere continuativo escluse le prestazioni occasionali) di almeno 30 mesi nell'ultimo triennio;

- numero richiedenti: massimo 2.

Il plafond dedicato dalla Banca di Roma alla proposta è limitato a 500.000.000 Euro: chi prima arriva... meglio alloggia!

Fonte: www.mutui.com

Nessun commento: