giovedì, dicembre 04, 2008

Guida "IMPARIAMO A CONOSCERE LA BORSA" - Le stock option

A cura di GIOVANNI ROMANO
Autore de “Il professionista delle opzioni

Ora vi starete chiedendo come mai ho fatto una trattazione così approfondita della Borsa valori e dei suoi retroscena. Personalmente penso che per avere successo in Borsa occorre essere competenti. Se decidete di entrare seriamente in Borsa dovete decidere di diventare dei trader, e un buon trader deve avere quanto meno una panoramica generale di quella che è la realtà del mercato, che poi è quella stessa realtà che gli da di che vivere. Ora possedete una conoscenza generale di quella che è la realtà di mercato, ed è in queste condizioni che vi posso dimostrare quanto le stock option siano lo strumento finanziario più potente per creare ricchezza.

Il più potente di tutti. Avrei potuto spiegarvelo in poche righe senza creare un mini-book come questo, ma nel caso trattassi con persone che si affacciano per la prima volta in Borsa, questi ultimi non avrebbero neanche la possibilità di obbiettare, e a me non piace inculcare dei preconcetti a persone che non hanno le basi per elaborare una critica costruttiva nel caso
in cui non gli dovesse andare a genio il mio metodo. Sono un operatore in opzioni su azioni. Lo sono per il fatto che le opzioni su azioni mi permettono di operare in Borsa tagliando i
rischi e le perdite, e allo stesso tempo massimizzando i profitti.

Inoltre con le stock option posso operare nel mercato secondario, ossia il mercato regolamentato più liquido al mondo, e trarre beneficio da qualsiasi attività, dai produttori di materie prime a moderne società tecnologiche. Come già sai non esistono solo le opzioni su azioni, ma anche su valute, indici, materie prime… ma noi useremo solo le stock option, perché sono quelle più facili da gestire e che allo stesso tempo hanno un potenziale profitto illimitato, sono infatti capaci di trasformare la vita finanziaria di ognuno di noi in poco tempo. Perciò dora in poi quando personalmente mi riferisco alle opzioni in generale, sappiate che mi riferisco sempre alle stock option.Prendiamo un caso reale di trading, così posso dimostrarvi senza consistenti sforzi quanto le opzioni siano potenti strumenti per far soldi in fretta.

Giorno 26 settembre 2008 RIMM, a seguito della flessione del NASDAQ e dell’utile deludente, apre perdendo più del 10%, si è trattato di un salto nel vuoto di circa 20 punti. Ora, attraverso una buona analisi fondamentale e tecnica era possibile individuare il ribasso in anticipo. Così il 25 settembre è stato possibile acquistare un’opzione put con strike 75 e scadenza ottobre 2008, pagando il misero premio di 113$. Abbiamo perciò aperto una posizione a ribasso. A seguito del crollo la nostra opzione put si era apprezzata di 681$ da un giorno all’altro, ma dal momento che a seguito di un crollo di solito segue sempre una o più giornate di continuo ribasso abbiamo mantenuto la posizione per un altro giorno di negoziazione, cioè fino al 29 (perché c’è stato il week end).

Infatti il lunedì 29 il titolo ha continuato a scendere, perdendo altri 7 punti. A questo punto la nostra opzione tenuta in portafoglio ha ricominciato ad apprezzarsi di tanto valore intrinseco arrivando in chiusura a venderla per 1350$! Il profitto è stato di 1237$ con un ritorno del 1094%. So che può sembrare una percentuale assurda per chi non conosce o non opera con questi mezzi, ma è andata proprio così. D’altro canto le quotazioni delle opzioni sono di dominio pubblico, infatti ognuno può verificare la variazione con i propri occhi. Che cosa ve ne pare? Ma dove sta il segreto di tanta forza nelle opzioni? Be’, il segreto, signori miei, sta nel loro eccezionale
effetto leva. Mi spiego meglio. Comprando un diritto di opzione, si acquisisce il controllo su 100 azioni. Prendiamo il nostro caso; abbiamo acquistato un’opzione put con strike 75 e scadenza
ottobre.

Essa corrisponde al diritto di vendere 100 azioni al prezzo di 75$. Il titolo è sceso in due giorni di contrattazione ad una chiusura di poco più di 65.50$. Così la ragione del suo apprezzamento è che con quel documento di nostra proprietà un individuo può vendere 100 azioni RIMM a 75$ quando prezzano ufficialmente 62.50$. Quanto è disposto a valutarcelo un contratto del genere il mercato? Beh come si è visto tanto… Prima di proseguire voglio farti capire che si è trattato di un solo contratto,pensa se ne avessimo acquistato più di uno. Già con due avremmo raddoppiato l’utile di altri 1237$, per un guadagno totale di 2474$, a seguito di 226$ investiti!

Ma ora veniamo a un altro punto forte. Il RISCHIO. Ora vi starete chiedendo se con un potenziale guadagno così elevato ci potrebbe essere un’altrettanta potenziale perdita così elevata. NON È COSÌ. Infatti paradossalmente il loro effetto leva fa correre i profitti, ma allo stesso tempo la natura dell’opzione taglia le perdite. Infatti il rischio per l’acquisto di una o più opzioni, si ferma al premio pagato, in RIMM la perdita massima sarebbe stata quindi di 113$, questo anche nel caso in cui il titolo avrebbe stornatouguale e opposto a quanto avvenuto realmente. Perciò negoziare opzioni comporta rischi limitati per profitti teoricamente illimitati! Nessun altro strumento finanziario è in grado di dare questi rendimenti con un altrettanto rischio così limitato.

Il basso rischio è collegato pure al fatto che si acquisisce il diritto, MA NON L’OBBLIGO, di comprare o vendere. Cioè una volta comprata l’opzione possiamo pure dimenticarcela e farla scadere in portafoglio senza alcun onere da rispettare. Non ho mai visto uno strumento così flessibile e sicuro! Un altro importante vantaggio di investire in opzioni, sta sicuramente nel fatto che è possibile trarre profitto sia dai rialzi che dai ribassi, pur non vendendo allo scoperto. Infatti un’opzione call conferisce il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare 100 azioni, quindi acquistandola si prevede un rialzo. Mentre un’opzione put conferisce il diritto, ma non l’obbligo, di vendere 100 azioni, perciò si prevede un prossimo mercato ribassista. Abbiamo così la possibilità di trarre vantaggio dai ribassi di mercato pur non dovendo subire la tensione delle vendite allo scoperto, che sono oggettivamente molto rischiose…

Siete convinti ora della qualità delle opzioni? Bene, il prossimo passo è leggere “Il professionista delle opzioni”, un Ebook che spiega dettagliatamente il funzionamento e come, dove e quali
opzioni acquistare nel momento giusto per massimizzare i tuoi guadagni. Oltre a questo, insieme all’Ebook principale è pubblicato un report che vi insegnerà le più moderne tecniche di
analisi fondamentale e analisi tecnica per prevedere il mercato con molta probabilità a favore.

Conclusione
Le opzioni fondamentalmente possono essere utilizzate in due modi: o attraverso strategie direzionali per ottenere rendite consistenti e immediate, ma che richiedono più impegno davanti
al PC, oppure attraverso strategie non direzionali per ottenere delle rendite meno consistenti ma periodiche, con quest’ultimo metodo è possibile dare un’occhiata raramente al mercato e
crearsi una rendita extralavorativa, di modo che puoi far soldi automaticamente mentre stai dormendo, o mentre stai viaggiando o mentre stai lavorando. Tutte le migliori strategie funzionali allo stile di vita di ognuno sono riportate nell’Ebook Il professionista delle opzioni.
Nella vita per arrivare a un traguardo o a un semplice miglioramento occorre AGIRE con concretezza, ma soprattutto occorre farlo conoscendo le giuste INFORMAZIONI, perché
solo così è possibile redigere un piano che ci spiana la strada e ci mantenga sulla retta via.

A cura di GIOVANNI ROMANO
Autore de “Il professionista delle opzioni

Nessun commento: