domenica, gennaio 27, 2008

Mutui prima casa: detraibilità degli interessi

MUTUI FINANZIARIA 2008 - DETRAIBILITA’ PER GLI INTERESSI SUI MUTUI PER L’ACQUISTO DELLA PRIMA CASA

Con la finanziaria del 2008 vi sono novità per il settore mutui prima casa.
Il governo ha infatti emanato disposizioni che vanno a modificare l'articolo 15 del TUIR, elevando da 3.615,20 euro a 4.000 euro il massimo di detraibilità degli oneri, dipendenti da mutui garantiti da ipoteca su immobili contratti per l'acquisto dell'immobile da adibire ad abitazione principale entro un anno dall'acquisto.

La detraibilità degli oneri è prevista al 19%, per cui l’imposta limiti detraibile è pari a 760 euro annui.

Con la nuova disposizione si detrae dall’imposta lorda gravante un importo pari al 19% degli oneri a carico del contribuente, se non deducibili nella determinazione dei singoli redditi che concorro­no a formare il reddito complessivo, per interessi passivi, e relativi oneri accessori, nonché per le quote di ri­valutazione dipendenti da clausole di indicizzazione erogati a persone residenti nel territorio dello Stato o di uno Stato membro della Comunità europea ovvero a stabili organizzazioni nel territorio dello Stato di persone non residenti assoggettati a mutui garantiti da ipoteca su immobili contratti per l'acquisto dell’abitazione principale entro un anno dall'acquisto stesso.

La soglia massima dell’importo da dedurre era stabilito a 3.6.15,20 euro, mentre con la modifica dell’art. 15 del TUIR, tale limite viene maggiorato a 4.000 euro.

martedì, gennaio 15, 2008

Guida ai mutui inpdap

Guida ai Mutui inpdap 2008.
Una guida aggiornata nella scelta dei mutui inpdap 2008 dopo le modifiche apportate, tutto quello che c'è da sapere sui mutui inpdap prima casa concessi ai dipendenti statali e le banche convenzionate che erogano mutui.
L'acquisto della casa e la scelta del mutuo sono decisioni importanti che ci devono portare a fare scelte appropriate.
L'inpdap fornisce un ottimo aiuto per scegliere un mutuo a tasso agevolato, al fine di ottenere una scelta consapevole e compatibile con il bilancio familaire.
Grazie ad una diversificazione della offerta, la possibilità di scegliere il mutuo più appropriato per le proprie esigenze è possibile. Potrete decidere tra mutui a tassi agevolati, piccoli prestiti, prestiti annuali, cessione del quinto e prestiti pluriennali.

giovedì, gennaio 10, 2008

Prestiti inpdap dedicati ai dipendenti pubblici

Uno dei prestiti più in voga al momento è il prestiti inpdap, questa tipologia di prestito è dedicato ai lavoratori dipendenti dell'amministrazione pubblica, gli stessi infatti possono accedere a queste somme di denaro, per loro esigenze e necessità improvvise.

Essi possono restituirlo in 12/24/36 oppure in 48 rate che saranno costituite da una quota di interessi e da una che sarà la quota capitale. L'importo che essi possono richiedere varia secondo la durata del prestito, la cifra varia normalmente da una a otto mensilità di stipendio percepito.

Lo stesso istituto provvede a fornire la modulistica necessaria per le richieste, che potranno essere presentate senza giustificare nessun tipo di spesa nè fornire alcuna motivazione sulla ragione del prestito richiesto.